Tutorial Magento

Sito Web di e-commerce con MagentoScegliere una piattaforma di eCommerce adatta alla tua azienda può essere una sfida. Esistono diverse opzioni da considerare, tra cui Magento e Shopify – oltre a molteplici fattori che possono influenzare la tua decisione.


Come una delle principali piattaforme di e-commerce sul mercato oggi, Magento offre una soluzione completa per i rivenditori su Internet. Infatti, oltre 180.000 negozi online usalo per visualizzare e vendere i loro prodotti. Esistono diverse opzioni in termini di prezzi, tra cui alcune che dipendono dalle tue entrate annuali.

In questa guida dettagliata, spiegheremo le differenze tra le variazioni di Magento. Discuteremo anche tutto ciò che devi sapere per avviare un negozio online con questa piattaforma, inclusa la scelta di un piano di hosting web appropriato. Andiamo subito!

Cosa dovresti sapere su Magento prima di avviare il tuo sito web e-commerce

Magento fa parte di Adobe Experience Cloud. Essere supportati da uno dei più grandi sviluppatori di software al mondo è una testimonianza della sua stabilità. È una scelta popolare per coloro che desiderano avviare un negozio online, classifica numero tre tra i primi un milione di siti Web che utilizzano una soluzione di eCommerce:

La homepage della piattaforma di e-commerce Magento.

Parte della sua popolarità potrebbe essere dovuta in parte alle sue diverse offerte. Magento funziona in modo leggermente diverso rispetto a piattaforme come WordPress. Invece di un’unica soluzione per tutti gli utenti, ha pacchetti specifici per le piccole imprese, i siti di livello aziendale e quelli che si trovano nel mezzo.

Inoltre, sono disponibili più versioni della piattaforma a prezzi diversi e livelli di gestione diversi. Discuteremo questi in modo più dettagliato a breve.

Il completamento del processo di configurazione iniziale di Magento richiede solo circa cinque minuti. Tuttavia, stimare il tempo necessario per aggiungere tutte le pagine dei prodotti e configurare il tema è un po ‘più complicato. Dipenderà dalla grandezza del tuo catalogo e dalla complessità delle tue impostazioni.

Detto questo, ci sono alcune preziose funzionalità da verificare una volta che il tuo sito e-commerce è attivo e funzionante. Ad esempio, avrai accesso a soluzioni di marketing integrate che coprono più canali. Ciò va di pari passo con l’approccio di Magento all’integrazione perfetta delle esperienze di acquisto fisiche e digitali.

Comprensione della famiglia di prodotti per lo sviluppo Web di Magento

Se stai cercando una soluzione di eCommerce dedicata, Magento ha molto da offrire. Tuttavia, è importante notare che questa piattaforma è disponibile in tre varianti distinte, tra cui:

  • Magento Open Source. Questa edizione è gratuita, ma dovrai ospitare tu stesso il tuo nuovo sito di e-commerce. Questo di solito significa pagare per un piano di hosting. Sebbene questa versione abbia meno funzionalità, ci sono ancora molti vantaggi nell’usarla.
  • Magento Commerce. Precedentemente chiamata Magento Enterprise, questa versione offre più funzionalità, come la Studio di Progressive Web Application (PWA) e un Generatore di pagine con trascinamento della selezione. Dovrai comunque scegliere un fornitore di hosting, ma avrai accesso al supporto professionale.
  • Magento Commerce Cloud. L’ultima variante del prodotto principale di Magento è molto simile all’opzione precedente. Tuttavia, utilizza un’infrastruttura cloud Amazon Web Services (AWS) sottostante che può migliorare le prestazioni del sito, nonché altre utili funzionalità.

Se stai solo avviando il tuo marchio o hai un budget molto limitato, probabilmente vorrai optare per la versione open source della piattaforma. Per coloro che hanno un po ‘più di flessibilità quando si tratta di prezzo, la decisione principale sarà se sei soddisfatto dell’hosting AWS di Magento o se vuoi cercare un altro fornitore.

In termini di costi, quanto spendi per utilizzare Magento Commerce o Magento Commerce Cloud è determinato dalle entrate annuali delle tue vendite. I piccoli negozi che stanno lavorando alla creazione di una base di clienti possono beneficiare di questo sistema. Detto questo, può diventare piuttosto costoso.

Magento offre anche diversi prodotti aggiuntivi, come il Business Intelligence piattaforma. È dotato di monitoraggio avanzato e analisi dei dati mentre il Gestione degli ordini lo strumento consente di destreggiarsi tra più negozi da una dashboard. Esistono molte estensioni di terze parti che puoi provare, indipendentemente dalla versione che stai utilizzando.

Come costruire un sito Web di e-commerce con Magento Open-Source (in 11 passaggi)

Magento all’inizio può sembrare un po ‘intimidatorio, ma abbiamo interrotto il processo di installazione per te. Tratteremo i passaggi necessari per creare e lanciare un sito Web con la versione open source della piattaforma.

Prima di iniziare, è meglio se tu crea un account Magento gratuito. Questo è un portale separato dal sito web che costruirai, ma puoi spostarti facilmente dall’uno all’altro. La tua pagina utente ti fornirà informazioni sui prodotti che hai acquistato, sulla fatturazione e altro ancora.

Passaggio 1: rivedere i requisiti del server Magento

Come la maggior parte delle piattaforme di sviluppo di siti Web, Magento ha determinati requisiti che devono essere soddisfatti da qualsiasi server che ospiterà la piattaforma. Ti consigliamo di prenderne nota prima di iniziare a fare acquisti per un fornitore di hosting in modo da assicurarti che il tuo sito Web funzionerà correttamente.

Per utilizzare Magento devi assicurarti di disporre di quanto segue:

  • Sistema operativo. Linux x86-64 e altre distribuzioni Linux come Cappello rosso o Ubuntu. Puoi anche sviluppare localmente su Mac o Windows con virtualizzazioni o MAMP applicazioni.
  • Server web.  Puoi usare entrambi Apache o nginx come il tuo server web. Se scegli Apache, è consigliabile rivedere Documentazione Apache di Magento per impostazioni specifiche del modulo.
  • Memoria. Al termine, la configurazione di Magento richiederà probabilmente 2 GB di RAM (Random Access Memory) o più.
  • Banca dati. Magento è compatibile con MySQL versione 5.6 e 5.7.
  • PHP: Magento consiglia di utilizzare PHP 7.3. Inoltre, ci sono istruzioni specifiche nella loro guida all’installazione di PHP che ti guiderà assicurando che siano incluse le estensioni necessarie. Questa documentazione evidenzierà anche altre impostazioni che aiuteranno la tua installazione di Magento a funzionare senza intoppi, come abilitare OPcache.
  • Sicurezza: I certificati SSL (Secure Sockets Layer) sono consigliati per trasferimenti di dati sicuri e integrazione con PayPal.

Comprendere questi requisiti prima di passare al passaggio successivo può farti risparmiare un po ‘di tempo e potenziali mal di cuore. Non vuoi spendere soldi iscrivendoti a un piano di hosting solo per rendertene conto che non offre memoria sufficiente o che la società utilizza server Windows, ad esempio.

Passaggio 2: selezionare un host Web e un nome di dominio

Successivamente, dovrai prendere il tuo elenco di requisiti di sistema ed uscire per cercare un host web. La maggior parte offrirà le attrezzature e gli strumenti necessari per eseguire Magento. Tuttavia, è saggio giocarci in modo sicuro e scegliere un fornitore che includa il supporto specifico per la piattaforma che si intende utilizzare.

Alcuni host popolari che offrono opzioni di installazione con un clic per Magento includono:

  • Bluehost
  • Hostinger
  • DreamHost

Oltre a esaminare i prezzi per i piani di ciascuna di queste società, è consigliabile considerare fattori come prestazioni, sicurezza e se ci sono funzioni aggiuntive che puoi applicare al tuo account.

Un elemento chiave per proteggere l’host giusto per il tuo negozio Magento è assicurarsi che il piano che hai selezionato includa un certificato SSL. Molti di loro lo fanno. Se intendi integrare il tuo sito e-commerce con i più diffusi gateway di pagamento, questa è una parte vitale della tua strategia di sicurezza.

Mentre ci sei, è una buona idea proteggere un nome di dominio anche a questo punto. Questo fungerà da indirizzo del tuo sito Web e costituirà una parte fondamentale del tuo marchio, quindi dovrai scegliere saggiamente.

Molti provider offrono la registrazione del nome di dominio come parte del pacchetto di hosting. Se il piano che hai scelto non lo è, dovrai cercare altrove per completare questo passaggio.

Passaggio 3: scaricare e installare Magento Open Source

Dopo aver acquistato un piano da un provider di hosting e impostato il tuo account, puoi installare Magento Open Source andando alla pagina del prodotto e facendo clic sul Iniziare pulsante:

La homepage della piattaforma di e-commerce Open Source Magento.

Successivamente, sarai in grado di rivedere un grafico di confronto delle funzionalità della piattaforma open source e Magento Commerce. Nella parte inferiore del grafico, fai clic su Scarica Open Source:

Tabella comparativa delle caratteristiche dei prodotti Magento.

Questo ti porterà alla pagina delle risorse tecniche di Magento. Qui avrai diverse opzioni in termini di download di Magento Open Source. Gli sviluppatori raccomandano di usare Compositore, anche se puoi scegliere di scegliere un altro formato.

È inoltre possibile determinare se scaricare la piattaforma con o senza dati di esempio. Per questo tutorial di Magento, sceglieremo la versione completa più aggiornata con dati di esempio inclusi:

La pagina dei download delle risorse tecniche di Magento.

Se stai installando la piattaforma manualmente sul tuo account di web hosting, dovrai incontrarti diversi prerequisiti. In effetti, se stai considerando questo itinerario, ti consigliamo di rivederlo Roadmap di installazione di Magento.

I principianti possono comunque avere Magento Open Source attivo e funzionante con una procedura di installazione con un clic se l’host ne offre uno. Per fare ciò in cPanel, vai a cPanel > Autoinstallers:

L'installazione automatica Magento in cPanel.

Dopo aver fatto clic sull’icona di Magento, avrai la possibilità di iniziare il processo di installazione configurando le impostazioni di amministrazione.

Passaggio 4: configurare le impostazioni di amministrazione

Prima di installare effettivamente Magento, ti consigliamo di personalizzare il nome utente e la password dell’amministratore. Ti verrà richiesto di farlo prima di eseguire il processo di installazione.

Successivamente, dovrai specificare dove risiederà l’installazione di Magento sul tuo server e quale vuoi che sia il percorso dell’URL della pagina di accesso dell’amministratore. Dopo aver personalizzato queste impostazioni, fai clic su Installare. Al termine della procedura riceverai un messaggio di conferma:

Il messaggio di successo dell'installazione di Magento.

Ora puoi fare clic su URL amministrativo e accedi con il nome utente e la password che hai creato durante il processo di installazione. Questo ti porterà alla tua nuova dashboard di Magento dove puoi iniziare a costruire il tuo nuovo sito web di e-commerce.

Passaggio 5: scegli e installa un tema per il tuo negozio

Una delle prime cose che potresti voler fare è selezionare un tema per il tuo negozio. Ciò determinerà l’aspetto del tuo sito. In molti casi, puoi modificare quello che scegli per adattarlo al tuo marchio.

Per scaricare e installare temi dal Marketplace di Magento, devi prima recuperare le chiavi di accesso. Puoi trovarli nel tuo account utente (che ti consigliamo di creare prima di iniziare il passaggio 1) navigando verso Marketplace> I miei prodotti> Chiavi di accesso:

Generazione di chiavi di accesso Magento.

Sul Chiavi d’accesso pagina, ti verrà richiesto di generare nuove chiavi e assegnare loro un nome. Dopo aver completato questo passaggio, dovrai copiare le tue chiavi pubbliche e private. Di nuovo nella dashboard del tuo negozio Magento, ora puoi navigare Impostazioni> Installazione guidata Web> Gestione estensioni:

Opzioni della procedura guidata di installazione di Magento.

Quando fai clic su Gestore estensioni, ti verrà chiesto di inserire le chiavi di accesso che hai appena creato. Dopo aver collegato correttamente le chiavi di Magento Marketplace con il pannello di amministrazione del tuo sito Web, tutti i temi o le estensioni acquistati e installati appariranno nel tuo Gestore estensioni elenco:

Magento Extension Manager.

Ad esempio, se visiti il ​​marketplace e cerchi un tema gratuito, puoi aggiungerlo al carrello e verificare per integrarlo con il tuo sito Web. Quando fai clic su Installare, verrà aggiunto a Extension Manager nella dashboard del tuo sito Web.

Dovrai tornare nel pannello di amministrazione e accedere a Impostazioni> Installazione guidata Web> Extension Manager> Rivedi e installa. Verrà visualizzato un elenco di eventuali estensioni o temi pronti per l’installazione.

Naviga attraverso il tuo elenco fino al tema che desideri utilizzare. Seleziona la casella a sinistra del file, quindi fai clic su Installare a destra per iniziare il processo. Successivamente, verrai guidato attraverso a Verifica della prontezza per garantire che il tuo sito Web sia compatibile. In caso contrario, dovrai risolvere il problema prima di procedere.

Passaggio 6: personalizza il tuo tema

Una volta installato il nuovo tema, puoi accedervi accedendo a Contenuto> Configurazione. Quindi puoi iniziare a modificarne le impostazioni selezionando l’impostazione del sito Web che desideri personalizzare. Qui troverai l’interfaccia per modificare o caricare un logo e altri elementi per il tuo negozio online:

Opzioni di personalizzazione del sito Web Magento.

Inoltre, è possibile utilizzare il Contenuto> Elementi menu per modificare le pagine e i widget del tuo sito Web, nonché i blocchi che compongono la struttura del sito.

Ad esempio, se si seleziona pagine vedrai un elenco dei contenuti attuali disponibili per la modifica, nonché il layout e il tema che ciascuna pagina utilizza:

Scelta di una pagina da modificare in Magento.

Ci sono diverse belle funzioni incluse nell’interfaccia di modifica dei contenuti di Magento. In particolare, include a Ottimizzazione del motore di ricerca (SEO) per ogni singola pagina, che può aiutarti a migliorare la visibilità del tuo sito.

Comprensione della gerarchia dei contenuti di Magento

Vale la pena dedicare un momento ad approfondire il modo in cui Magento organizza i contenuti. C’è una gerarchia quando si tratta dei diversi elementi con cui dovrai lavorare:

  • siti web. Quando installi Magento, inizierai automaticamente con un sito Web. Questo è indicato come il tuo Sito Web principale. È inoltre possibile creare siti Web aggiuntivi utilizzando la stessa installazione.
  • I negozi. È possibile creare più negozi all’interno di un singolo sito Web. Ognuno può avere il proprio menu principale. Sebbene tutti i negozi all’interno di un sito Web condividano un catalogo, possono presentare prodotti diversi.
  • Store Views. Questo è un altro modo in cui puoi offrire un’esperienza flessibile ai tuoi clienti. I tuoi negozi Magento possono avere più visualizzazioni. Ad esempio, è possibile utilizzare questa funzione per adattarsi a lingue diverse. In questo scenario, i tuoi clienti sarebbero in grado di selezionare una lingua dalla prima pagina per modificare la visualizzazione del negozio.

Avvolto attorno a tutti questi elementi è ciò che gli sviluppatori di Magento chiamano “ambiti”. Questo elemento consente di applicare le impostazioni in un contesto specifico, ovvero in corrispondenza di globalesito webmemorizzare, o vista negozio livello.

È possibile individuare facilmente l’ambito di una funzione nella dashboard di Magento: verrà designata tra parentesi. Ad esempio, il [sito web] l’ambito appare accanto alle impostazioni che si applicano a tutto ciò che rientra nel livello della gerarchia del sito Web.

Passaggio 7: esplorare le estensioni per una funzionalità aggiuntiva

Il Marketplace di Magento è anche il luogo in cui troverai estensioni che possono aggiungere funzionalità al tuo negozio. Questo include tutto, dai widget di Instagram alle opzioni di pagamento:

Estensioni del mercato Magento.

Per aggiungere un’estensione al sito del tuo negozio, puoi seguire gli stessi passaggi indicati per l’aggiunta di un nuovo tema. Puoi filtrare le estensioni nel marketplace in base a una serie di parametri, incluso il prezzo. Dopo averne scelto uno e verificato, sarai in grado di scaricarlo e installarlo.

Quando si tratta di quali estensioni dovresti usare, la scelta dipende davvero da te. Tutto dipende dai tuoi obiettivi per il tuo sito e-commerce. Alcune categorie generali che potresti perseguire includono:

  • Sicurezza. Esistono diverse estensioni Magento legate alla sicurezza, incluse quelle che possono aggiungere un Google reCAPTCHA alla tua pagina di checkout per scoraggiare i robot.
  • Marketing. A seconda della tua strategia, potresti voler esaminare Beeketing per upselling e cross-selling, oppure a estensione blog per il content marketing.
  • Tracciamento di Analytics. Il monitoraggio del comportamento dei clienti può aiutarti a prendere decisioni informate per migliorare il tuo sito. Un’estensione per raccogliere dati e creare report può essere utile.
  • Gateway di pagamento. Per consentire ai clienti di effettuare acquisti sul tuo sito, avrai bisogno di un gateway di pagamento. Quelle popolari come PayPal e Stripe aiutano il tuo negozio ad apparire più affidabile e mettono a proprio agio gli acquirenti.
  • spedizione. Se vendi prodotti fisici, aggiungere funzionalità al tuo sito per aiutare i clienti a monitorare i progressi della spedizione è intelligente. Ci sono anche estensioni che possono aiutarti nella gestione degli ordini.

Potresti non aver necessariamente bisogno o bisogno di estensioni da tutte queste categorie, ma sono disponibili a vari prezzi se lo fai.

Passaggio 8: modifica le impostazioni del tuo negozio

L’ultima cosa che dovrai affrontare prima di iniziare ad aggiungere prodotti al tuo negozio è personalizzare le impostazioni del tuo sito e-commerce. Per fare ciò, vai a Negozi> Impostazioni> Configurazione:

Come configurare le impostazioni del negozio in Magento.

Ci sono molte opzioni da considerare qui, ma alcuni punti salienti che vorrai colpire includono:

  • Impostazioni di posizione, fuso orario e valuta
  • L’indirizzo e-mail da utilizzare per le notifiche delle transazioni
  • Se la portata del prezzo dovrebbe essere [globale][sito web]
  • Impostazioni dell’account cliente
  • Opzioni di spedizione e pagamento

Tutte le estensioni che aggiungi con impostazioni che potresti dover regolare appariranno anche in questo elenco di possibili configurazioni. Dopo aver apportato le modifiche, dovrai fare clic su Salva config pulsante affinché abbiano effetto.

Passaggio 9: imposta le pagine dei prodotti con prezzi e immagini

La configurazione dei prodotti per il tuo negozio Magento richiede solo pochi passaggi. Se vai a Catalogo> Prodotti vedrai un elenco della tua merce esistente e il Aggiungi prodotto pulsante:

Come aggiungere nuovi prodotti in Magento.

Se fai clic su di esso, sarai in grado di selezionare il tipo di prodotto che desideri aggiungere dal menu a discesa:

  • Prodotti semplici: Un prodotto fisico standard.
  • Prodotti configurabili: Prodotti semplici disponibili in più varianti.
  • Prodotti raggruppati: Una collezione di prodotti semplici che possono essere acquistati singolarmente o insieme.
  • Prodotti virtuali: Servizi, corsi online o altri “prodotti” che non richiedono spedizione o download.
  • Prodotti in bundle: Una raccolta di articoli che non possono essere acquistati separatamente.
  • Prodotti scaricabili: Prodotti digitali che possono essere scaricati, ad esempio e-book.

Quale tipo di prodotto selezionato determinerà il modello che utilizzerai per creare la pagina corrispondente. Dovrai sempre includere un nome, un prezzo e un numero di SKK. Le informazioni opzionali includono peso e dimensioni, quantità di stock e una descrizione.

Successivamente, puoi scegliere di caricare un’immagine o un video della tua merce. Questo è saggio, poiché la maggior parte delle persone vuole vedere come appare un articolo prima di acquistarlo. Anche se vendi prodotti virtuali o scaricabili, potresti voler aggiungere una foto o un’immagine che rappresenti il ​​tuo servizio o beni digitali.

Al termine, fai clic su Salva pulsante nell’angolo in alto a destra. Se sei pronto per pubblicare il tuo prodotto sul tuo sito, assicurati di Prodotto online anche l’interruttore è attivato. Tuttavia, a volte è meglio attendere che tutti i tuoi articoli siano pronti per i clienti prima di pubblicarli.

Passaggio 10: selezionare le opzioni di pagamento e spedizione

Le opzioni di pagamento e spedizione hanno spesso un grande impatto sul fatto che un cliente completi o meno un acquisto online. Fortunatamente, con Magento, hai una vasta gamma di opzioni per entrambi questi elementi.

Come abbiamo brevemente menzionato nel passaggio 8, troverai queste impostazioni andando a Negozi> Impostazioni> Configurazioni. Poi, Metodi di pagamento sarà elencato sotto I saldi nel menu pieghevole nella barra laterale di sinistra:

Come configurare i metodi di pagamento.

Qui è possibile configurare i metodi di pagamento forniti con Magento. Se decidi di utilizzare le estensioni per ampliare le opzioni per i tuoi clienti, questa procedura potrebbe richiedere del tempo poiché dovrai configurare più piattaforme.

Ogni gateway di pagamento disponibile avrà un Configurazione è possibile fare clic sul pulsante per aprire l’elenco completo delle impostazioni. Sarà quindi necessario aggiungere informazioni quali i tipi di carta consentiti e se memorizzare i dettagli della carta di credito per acquisti futuri.

Sfortunatamente, a partire da settembre 2019, la piattaforma di spedizione integrata di Magento è stata chiusa. Puoi comunque impostare facilmente una soluzione per la consegna dei tuoi prodotti attraverso l’uso di un’estensione. Poiché le impostazioni variano in base a quale si sceglie, è necessario controllare la documentazione del proprio strumento per ulteriori istruzioni.

Passaggio 11: Anteprima e avvio del sito Web

La modifica di un sito live può essere fonte di confusione per i visitatori che lo trovano mentre è ancora in corso, oltre a causare altri potenziali problemi. Per questi motivi, è sempre meglio usare a ambiente di stadiazione o sviluppare localmente e quindi inviare le modifiche al server.

Se hai sviluppato il tuo sito localmente, l’ultimo passaggio è inviare tutti i tuoi file Magento al tuo server web. È possibile farlo tramite l’applicazione di sviluppo locale o con un client FTP (File Transfer Protocol). Questo pubblicherà il tuo sito Web su Internet affinché gli utenti possano trovare e divertirsi:

Anteprima di un sito Web demo realizzato con Magento.

Alla fine, Magento ha qualcosa da offrire a chiunque cerchi di aprire un negozio online. Mentre la curva di apprendimento potrebbe essere più ripida rispetto ad altre piattaforme o plug-in di e-commerce popolari, Magento è una scelta top di gamma per i rivenditori su Internet.

Conclusione

Magento è una delle numerose piattaforme di e-commerce che stanno crescendo in popolarità. Molti provider di hosting di siti Web offrono anche opzioni di installazione con un clic per configurarlo online. Tuttavia, configurare il tuo nuovo negozio online e funzionare nel modo desiderato può richiedere del tempo.

Dovresti avere abbastanza informazioni da questo tutorial per spostare il processo più rapidamente. Anche così, potresti scoprire che desideri maggiori informazioni per fare un ulteriore passo avanti. Fortunatamente, ci sono alcune utili risorse disponibili online, tra cui:

Come altri importanti progetti di sviluppo open source, la community di sviluppatori Magento è molto utile.

Sei pronto per iniziare il tuo sito e-commerce con Magento? Condividi con noi qualsiasi domanda sulla procedura di installazione nella sezione commenti qui sotto!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map