Come trasferire il tuo sito su WebHostingHub

Posso trasferire il mio sito su WebHostingHub?

La società di hosting WebHostingHub supporta e consente i trasferimenti di siti, quindi la risposta è sicuramente sì. Sì, puoi trasferire il tuo sito su WebHostingHub. In effetti, trasferire il tuo sito su WebHostingHub è un processo semplice. Tuttavia, per prima cosa dobbiamo definire chiaramente ciò che è necessario trasferire, se solo il sito Web stesso e non il dominio o si desidera trasferire il dominio a WebHostingHub. Tecnicamente, c’è una differenza di base tra il semplice trasferimento del sito a un nuovo host e il trasferimento del dominio. Mentre per alcuni questo può sembrare lo stesso, in realtà non lo è.


Vedete, la differenza è che sostanzialmente la registrazione del nome di dominio e l’hosting del dominio, noto anche come hosting del sito Web, sono due cose diverse. La registrazione del nome di dominio è di proprietà di un nome di dominio che, ad eccezione delle impostazioni effettuate nel pannello di controllo del registrar, non ha molto a che fare con l’hosting effettivo, mentre l’hosting di dominio è la società proprietaria del server in cui si inserisce il sito Web, compresi i tuoi file e cartelle. Il tuo host web non deve essere la stessa società in cui hai registrato il tuo dominio.

La discussione che segue si concentra sulla questione del trasferimento di un sito Web e non del dominio.

C’è un modo semplice per trasferire il mio sito su WebHostingHub?

Uno dei modi più semplici per trasferire il tuo sito precedentemente ospitato da un altro host su WebHostingHub è attraverso l’uso di cPanel. Cioè, ovviamente, se l’host precedente utilizza cPanel. In tal caso, il processo di trasferimento del tuo sito dovrebbe essere molto più semplice. Quello che devi fare prima è generare un backup cPanel presso l’azienda che attualmente ospita il tuo sito web. Dopo aver generato il backup, è necessario scaricarlo sul desktop utilizzando l’FTP o da un collegamento di download disponibile in cPanel del proprio host. Dopo aver completato il download, è necessario caricarlo, utilizzando nuovamente FTP nella directory / home del nuovo account WebHostingHub. Naturalmente, ciò significa che in precedenza dovresti avere un account con WebHostingHub prima di iniziare a trasferire il tuo sito. Al termine del caricamento, è necessario richiedere WebHostingHub per ripristinare il backup. A tale scopo, è necessario informare la società in cui è stato caricato il backup. La società potrebbe anche chiederti di fornire la password o le ultime quattro cifre della tua carta di credito, a fini di verifica.

Dopo che il backup di cPanel è stato ripristinato, testare il sito Web utilizzando l’URL temporaneo fornito nell’e-mail di benvenuto. Dopo aver testato e scoperto che il sito Web funziona, ora puoi modificare le impostazioni DNS del tuo dominio puntandolo ai server WebHostingHub. Questo può essere fatto accedendo al registrar per il dominio e cambiando i nameserver in ns1.webhostinghub.com e ns2webhostinghub.com. Dopo aver effettuato la modifica, attendere circa 4 – 24 ore affinché le modifiche abbiano effetto.

Cosa devo fare per trasferire il mio dominio?

Per migrare il tuo sito su WebHostingHub, devi seguire i passaggi successivi:

  •  Innanzitutto, scarica i file del tuo sito Web sul desktop utilizzando il client FTP. Si noti che FTP non sarà in grado di accedere ai database MySQL, quindi se l’host precedente offre phpMyAdmin alla gestione dei database, potrebbe essere necessario esportare il database in phpMyAdmin.
  •  Una volta completato il download, è necessario caricare i file nel database WebHostingHub, utilizzando nuovamente il client FTP. Tuttavia, questa volta, ti collegherai al tuo provider di hosting che è WebHostingHub. Tuttavia, se il tuo sito utilizza un database, quello che devi fare è creare prima un database in cPanel e quindi importare il database usando phpMyAdmin.
  •  Dopo aver caricato e posizionato i file nella posizione corretta, è tempo di verificare se il tuo sito Web funziona. Per testare il tuo sito Web, utilizza l’URL temporaneo fornito nell’e-mail che hai ricevuto. È importante notare che per tutti gli account WebHostingHub, la nuova cartella predefinita deve essere public_html.
  •  Una volta completato il test, devi indirizzare il tuo dominio ai server dei nomi di WebHostingHub accedendo all’interfaccia di gestione del dominio del registrar e cambiando i server dei nomi in ns1.webhostinghub.com e ns2.webhosting.com.
  •  Attendere da almeno 4 ore a 24 ore affinché le modifiche abbiano pieno effetto, tuttavia è consigliabile che periodicamente.  

Come posso esportare un database MySQL in phpMyAdmin?

Poiché FTP non può accedere ai database, potrebbe essere necessario esportare il database MySQL in phpMyAdmin. Ciò consente di eseguire un backup del database che può essere utilizzato per trasferire il database su un altro server o semplicemente per la custodia. Per esportare il tuo database MySQL, devi seguire i passaggi successivi:

  •  Innanzitutto, devi accedere a cPanel.
  •  Quindi fare clic sull’icona phpMyAdmin che si trova sotto i database.
  • Dall’elenco nel menu a sinistra, selezionare il database che si desidera esportare facendo clic sul nome del database.
  • Quindi fare clic sulla scheda Esporta.
  • Assicurarsi che tutte le tabelle e l’opzione SQL siano selezionate.
  •  Quindi sotto la “Struttura”, abilita l’opzione “Aggiungi DROP TABLE / VIEW / PROCEDURE / FUNCTION”.
  • Se il tuo database è di grandi dimensioni, puoi comprimere i file scegliendo “zippato” o “compresso”. Assicurarsi che sia selezionato “Salva come file”.
  •  Quindi fare clic sul pulsante Vai che si trova nella parte inferiore dello schermo.
  •  Per scaricare l’esportazione del database sul desktop locale, selezionare “Salva” quando viene richiesto di aprire o salvare il file. Assicurarsi di prendere nota completa del nome del file e della posizione in cui viene salvato il backup.
Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map