Come risolvere “Errore durante l’instaurazione di una connessione al database” in WordPress

Vedere il temuto,


errore nello stabilire una connessione col database

… è la definizione di brutta giornata se sei il proprietario di un sito Web WordPress.

Ammettilo, questo messaggio di errore sembra piuttosto serio. Non c’è design, nessun elemento familiare del sito WordPress, solo testo:

Errore nello stabilire una connessione col database

Prima di tutto, smetti di farti prendere dal panico!

Sappiamo che probabilmente sei un po ‘spaventato in questo momento, ma ti assicuriamo che questo problema può essere risolto e qualsiasi danno permanente può essere prevenuto. In effetti, l’errore che stabilisce una connessione al database è abbastanza comune.

Comprensione del problema

Per quanto non vogliamo giocare Capitan Ovvio qui, la natura dell’errore si spiega da sé: è un errore che stabilisce una connessione al database.

Ecco cosa significa esattamente:

WordPress utilizza due principali componenti tecnologici per offrirti tutte le sue straordinarie abilità: PHP e MySQL.

  • PHP è un linguaggio di programmazione. WordPress – i file principali di WordPress – sono stati scritti in PHP. Noioso, scusa.
  • MySQL è una tecnologia di database. WordPress utilizza un database MySQL per archiviare tutto il contenuto del tuo sito Web. Ciò include i tuoi post, le pagine, ma anche gli elementi più piccoli, come il titolo del tuo sito, il layout dei tuoi widget, le impostazioni del colore, ecc. Fondamentalmente, il database MySQL è dove ogni, anche la più piccola informazione su il tuo sito Web è mantenuto.

Unendo i due, WordPress utilizza i comandi PHP per connettersi al database MySQL, ottenere le informazioni di cui ha bisogno e quindi visualizzare tutto sullo schermo.

È qui che entra in gioco l’errore. L’errore si verifica quando, per qualsiasi motivo, WordPress non può accedere alle informazioni nel database tramite comandi PHP. Quando ciò accade, in pratica WordPress non sa cosa fare dopo, quindi l’unica cosa che può dire è “Errore nello stabilire una connessione al database”.

Detto questo, ci possono essere alcune ragioni per cui si verifica l’errore. Alcuni dei più comuni:

  • ✅ Credenziali di accesso errate. WordPress richiede un login e una password specifici per accedere al database. Se quelli sono cambiati per qualsiasi motivo, WordPress non sarà più in grado di recuperare nulla dal database.
  • ✅ File WordPress danneggiati. I file principali di WordPress possono essere danneggiati a causa di un aggiornamento fallito, tra gli altri. Questo può includere cose come aggiornamenti non riusciti dei plugin, temi e persino i principali aggiornamenti del software WordPress.
  • Database Database corrotto. Questo potrebbe essere il risultato di un plug-in canaglia che rovina il database internamente, un attacco di un hacker, un tema che fallisce e molti altri.
  • ✅Il server del database non è attivo. In alcuni casi, il server Web – il server che memorizza i file del sito Web – viene eseguito su un computer diverso rispetto al database. E quel server di database separato può semplicemente essere inattivo per qualsiasi motivo.
  • Oo Troppo traffico. Anche se questo è un buon problema, è ancora un problema. In particolare, il database potrebbe non rispondere a causa di un forte picco di traffico. Ad esempio, forse uno dei tuoi post è diventato virale e ora tutti e il loro cane cercano di accedere al tuo sito? Quindi il server non è in grado di gestire parte di tali visite.

Come correggere “Errore durante l’instaurazione di una connessione al database”

Dal momento che apprezziamo il tuo tempo, ti consiglieremo innanzitutto un percorso che è più probabile che risolva il problema per te velocemente. Quindi, approfondiremo e ti mostreremo come eseguire manualmente tutte le correzioni.

Passaggio 1: mettersi in contatto con il proprio provider di host Web

Contatta l'assistenza di hosting
Contattare il supporto dell’host Web è sempre una buona idea …

È lecito ritenere che se il tuo sito funzionava solo un minuto fa (o un giorno fa) e ora non è così, la colpa può essere a carico del tuo host web.

Tutti gli host di qualità in questi giorni offrono una forma di supporto a reazione rapida, di solito attraverso la chat dal vivo.

Inizia contattando quella live chat, affermando che stai riscontrando un “errore durante la creazione di una connessione al database” (incolla la frase) e chiedi:

  • se il server database è attivo e funzionante senza problemi e
  • se non ci sono picchi di attività o traffico sul server in questo momento.

Nella maggior parte dei casi, se dici loro che tipo di errore stai riscontrando, ti faranno sapere qual è esattamente la causa o addirittura lo risolveranno per te.

Ancora più importante, ti faranno sapere se il tuo database è a posto e se ci sono o meno attività sospette sul server.

Se l’errore non si risolve (il server è operativo e non ci sono picchi di traffico) e non vogliono aiutarti, vai al passaggio 2:

Passaggio 2: controlla se il tuo plug-in o i file dei temi non sono stati danneggiati

I tuoi file WordPress potrebbero essere danneggiati a causa di un paio di eventi sfortunati.

Ad esempio, forse hai aggiornato un plugin o un tema, e tutto è crollato? Forse hai collegato il sito a un servizio esterno? Forse hai modificato manualmente alcuni dei file?

Se uno qualsiasi dei precedenti suona un campanello, probabilmente hai il tuo colpevole. Se non l’hai ancora fatto, salta questo passaggio.

Ecco cosa puoi fare:

  • Primo: connettiti al tuo host via FTP. Puoi farlo con uno strumento gratuito chiamato FileZilla.

Per connetterti, hai bisogno di un login e una password per il tuo account FTP. Se non sai cosa / dove si trovano, il modo più semplice per ottenerli è cercare tra le email iniziali che hai ricevuto dal tuo host web al momento della prima iscrizione. In alternativa, puoi chiedere al rappresentante dell’assistenza di live chat di fornirti questi dettagli.

Avendoli, connettiti al server e vai alla cartella principale di WordPress. Di solito si chiama “public_html” o “www” o potresti esserci già una volta stabilita la connessione FTP.

La regola empirica è che se riesci a vedere sottocartelle come “wp-content” e “wp-admin”, allora sei nella radice di WordPress. Esempio:

Radice di WordPress

  • Secondo: Vai in “wp-content” e rinomina la cartella “plugins” in qualcos’altro (qualunque altri nomi, purché non si tratti di “plug-in”):

rinominare plugin

  • Terzo: Torna al tuo sito e vedi se l’errore è ancora presente.

In caso contrario, ora sai che è stato causato da alcuni plugin. Torna su FTP, rinomina la cartella in “plugin”. Entra e cambia i nomi delle cartelle dei singoli plugin, uno per uno. Il modo più semplice per farlo è aggiungere un carattere di sottolineatura alla fine: “_”

il nome è cambiato

Continua a tornare sul tuo sito per vedere quando l’errore viene attivato o scompare. Dopo averlo ridotto a un plug-in specifico, hai trovato il piantagrane. Eliminalo o vai online per vedere se la soluzione è stata documentata.

  • Se l’errore persiste anche dopo aver rinominato la cartella “plug-in”, seguire la stessa procedura con la cartella “temi”.
  • Se ciò non aiuta, rinominare entrambe le cartelle in “plugin” e “temi”. L’errore è causato da qualcos’altro.

Passaggio 3: verificare se il database non è stato danneggiato

Il database di WordPress è una cosa abbastanza complessa e ci sono molti piccoli ingranaggi che devono lavorare perfettamente insieme per evitare problemi. A volte, qualcosa va fuori posto ed è quando vedi l’errore che stabilisce una connessione al database.

  •  La prima cosa da controllare è accedere alla dashboard di WordPress: YOURSITE.com/wp-admin

Se viene visualizzato lo stesso errore principale: “errore durante la creazione di una connessione al database”, saltare questo passaggio.

  • In secondo luogo, se vedi qualcos’altro, presta molta attenzione a ciò che WordPress suggerisce che dovresti fare. Nelle sue versioni recenti, WordPress ha ampliato le sue soluzioni di risoluzione dei problemi, quindi potresti trovare alcuni buoni consigli lì. Una delle possibilità:

errore di amministrazione

Un’altra possibilità è che vedrai un messaggio che inizia con “Una o più tabelle del database non sono disponibili […]” Ciò significa che sei tu che devi “riparare” il database.

Questo è in realtà abbastanza semplice. Innanzitutto, connettiti nuovamente al tuo sito tramite FTP. Vai alla radice di WordPress e scarica il file “wp-config.php” sul desktop.

Modifica questo file nel blocco note, aggiungi una riga in più alla fine (subito prima “Questo è tutto, smetti di modificare”):

define ('WP_ALLOW_REPAIR', true);

Ora carica nuovamente il file sul tuo sito (tramite FTP) sovrascrivendo la versione precedente.

Vai a YOURSITE.com/wp-admin/maint/repair.php

Questo è ciò che dovresti vedere:

riparazione del database

Fai clic su uno dei pulsanti. Al termine della riparazione automatica, torna al tuo sito e verifica se l’errore è ancora presente.

Se nessun errore, ottimo! Ma devi comunque ripristinare il tuo file “wp-config.php” al suo stato precedente. Rimuovi quella nuova riga che hai appena aggiunto e carica nuovamente il file.

Se l’errore persiste, il passaggio successivo è:

Passaggio 4: controllare le credenziali di connessione al database

Come accennato, WordPress utilizza un nome utente e una password specifici per connettersi al database. Normalmente, queste credenziali di accesso non cambiano da sole. Tuttavia, puoi sperimentare alcuni strani scenari dopo aver apportato modifiche ai file del tuo sito, all’ambiente di hosting o altro. In altre parole, anche se non dovrebbe accadere, le credenziali di accesso a volte cambiano. E con credenziali di accesso errate – si verifica “errore durante la creazione di una connessione al database”!

La correzione viene eseguita nel file “wp-config.php”. Stiamo parlando di queste linee in particolare:

define ('DB_NAME', 'some_db');
define ('DB_USER', 'some_username');
define ('DB_PASSWORD', 'some_pass');
define ('DB_HOST', 'localhost');

Contengono tutti i dettagli di cui WordPress ha bisogno per connettersi al database. Se uno di questi è errato, non verrà stabilita alcuna connessione.

Si noti che esiste un modo manuale per risolvere questo problema, ma richiede onestamente più passaggi e può essere davvero confuso in base all’host web che si utilizza e all’interfaccia che utilizzano. In altre parole, tutto ciò che vorremmo dire sarebbe ancora applicabile solo a una ristretta gamma di utenti che usano lo stesso host, quindi abbiamo una soluzione molto più universale per te:

Prendi quelle quattro righe dal file “wp-config.php”, semplicemente copiale negli appunti, contatta nuovamente il supporto del tuo host web, incolla quelle linee nella finestra della chat e chiedi se i dettagli sono corretti per poterti connettere al tuo database.

Il rappresentante controllerà tutto e ti risponderà con un feedback. Molto spesso, ti forniranno i dettagli corretti nel caso in cui qualcosa sia stato modificato.

Tutto quello che devi fare è prendere le nuove credenziali e inserirle nel tuo file “wp-config.php” dove si trovavano quelle vecchie.

define ('DB_NAME', 'some_db'); / * questo è il nome del tuo database WordPress * /
define ('DB_USER', 'some_username');
define ('DB_PASSWORD', 'some_pass');
define ('DB_HOST', 'localhost'); / * questo è l'indirizzo web del tuo server di database * /

Infine, ricaricare il file tramite FTP.

A questo punto, puoi tornare al tuo sito e vedere se l’errore è stato corretto.

In caso contrario, abbiamo un ultimo passaggio per te:

Passaggio 5: ripristinare i file di WordPress predefiniti

Come accennato in precedenza, i file principali di WordPress possono essere danneggiati per una serie di motivi. Forse c’è stato un tentativo di hacking sul tuo sito, forse hai modificato alcuni file per caso, forse un plugin non autorizzato ha fatto la modifica.

Qualunque cosa sia, puoi comunque ripristinare i file nativi predefiniti di WordPress. Il modo più semplice per farlo è semplicemente scaricare una versione pulita di WordPress da WordPress.org e copiarla su quella che hai in questo momento.

Vai qui, e scarica il pacchetto più recente sul desktop. Disfare. Sfoglia l’archivio decompresso ed elimina la cartella “wp-content”.

Quindi, connettiti al tuo sito tramite FTP, vai alla radice principale di WordPress, carica i tuoi nuovi file WordPress. Sovrascrivi tutti i file precedenti.

carica nuovi file WordPress

Al termine del caricamento, torna al tuo sito e vedi l’effetto.

Questo è un ultimo tipo di soluzione. Se questo non aiuta, non avrai altra scelta che tornare alla tua linea di supporto dell’host web, dire loro tutto quello che hai fatto e chiedere aiuto. In questa fase, hai praticamente esaurito tutto ciò che potresti fare per risolvere il problema da solo ed è il turno dell’host di risolverlo. Dopotutto stai pagando le tue fatture di hosting, non è vero?

Come evitare questo errore in futuro?

Sebbene non esista un modo sicuro al 100% per proteggere il tuo sito da qualsiasi errore che stabilisce una connessione al database, ci sono due elementi principali che dovresti avere nel tuo puzzle assicurativo per essere sicuro almeno al 90%:

  • Hosting di qualità. Funziona solo con host che hanno ottimizzato le loro piattaforme per funzionare con WordPress. In questo modo, puoi sempre contare su un supporto competente e un aiuto rapido. Per non parlare del fatto che eviterai anche molti problemi comuni di WordPress. Ecco i nostri consigli.
  • Avere backup. Installa un semplice plug-in di backup come UpdraftPlus (funziona automaticamente) e dovresti sempre avere un backup di WordPress funzionante che puoi ripristinare nel caso in cui tutto il resto fallisca.

Speriamo che questa guida ti aiuti! E come sempre, sentiti libero di contattarci se stai attraversando un periodo difficile con un errore che stabilisce una connessione al database.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map