Come installare WordPress localmente

Come installare WordPress localmente con XAMPPHai mai desiderato poter scherzare con WordPress senza il problema o il costo di installarlo su un server di web hosting?


Gli ambienti di gestione temporanea sono perfetti quando è necessario eseguire il debug di problemi o testare gli aggiornamenti prima di passare a un sito Web WordPress dal vivo. Ma che dire di quando vuoi:

  • Prova nuovi plugin?
  • Prendi un tema per un giro di prova o costruisci il tuo?
  • Esplora una nuova funzionalità di WordPress?
  • Sperimenta un design di tendenza o una tecnica di codifica?
  • Continua a lavorare su un sito Web anche quando la connettività Wi-Fi è scarsa o inesistente?

In questi casi, è meglio installare WordPress localmente sul tuo computer. Quindi, oggi, ti mostreremo come installare WordPress su XAMPP.

Come installare WordPress localmente con XAMPP

Nonostante abbia reso il suo software open source prontamente disponibile per il download, WordPress non è qualcosa che può essere installato sul tuo computer. Non da solo comunque.

Se desideri installare WordPress sull’host locale (ad es. Il tuo computer), avrai bisogno di assistenza.

Comincia qui:

Passaggio 1: scegliere un ambiente server locale

Per far funzionare un’installazione funzionante di WordPress sul tuo computer, hai bisogno di un ambiente locale con:

  • Software server Web (generalmente un server Apache),
  • Un linguaggio di programmazione come PHP o Perl,
  • E software di gestione di database come MySQL o MariaDB.

XAMPP è quello che ti guideremo oggi. Detto questo, ci sono altre opzioni disponibili, se preferisci:

  • WampServer per i sistemi operativi Windows
  • MAMP per Mac o Windows
  • DesktopServer per Mac o Windows
  • Local by Flywheel per ambienti Mac, Windows o Linux (ed è particolarmente utile se si dispone di Flywheel hosting e si desidera migrare anche il sito di test)

L’installazione non è davvero complicata con nessuna di queste opzioni. Tuttavia, poiché XAMPP è un popolare ambiente di sviluppo ed è indipendente dal dispositivo (Mac, Windows, e Linux compatibile), ci concentreremo su quello oggi.

Passaggio 2: scarica XAMPP

Visitare il Sito Web di Apache Friends e scarica l’ultima versione di XAMPP per il tuo sistema operativo:

XAMPP

Il file inizierà automaticamente a scaricare.

Al termine, aggiungi XAMPP alle tue applicazioni e avvia il processo di caricamento.

Carica XAMPP

A seconda del sistema operativo in uso, potrebbe essere necessario accettare una serie di autorizzazioni di accesso prima che l’applicazione si carichi completamente. Quando è pronto, questa è la finestra che vedrai:

Applicazione XAMPP

XAMPP è ora installato sul tuo computer.

Passaggio 3: configura l’ambiente XAMPP

Fai clic sul pulsante “Start” all’interno dell’app XAMPP per inizializzare la configurazione dell’ambiente locale. La spia di stato cambierà da rosso a giallo a verde:

Spia di stato XAMPP

XAMPP non è l’unica cosa che deve iniziare. Vai alla scheda Servizi e fai la stessa cosa per ciascuno dei servizi dello stack fino a quando diventano verdi:

Servizi XAMPP

Quindi, vai alla scheda Rete. Dovrai scegliere dove vuoi che risieda il tuo server localhost:

Rete XAMPP

Scegli tra le opzioni disponibili e fai clic su “Abilita”.

Nota: Se hai intenzione di trasformarlo in un multisito di WordPress, puoi utilizzare solo le porte 80 o 443. In tal caso, puoi creare quello che vuoi usare ora o utilizzare la soluzione alternativa in seguito (più su quello in fondo a questo post ).

Un’ultima cosa da fare è andare alla scheda Volumi. Fai clic su “Monta”.

Montare XAMPP

Questo “attaccherà” l’host locale sul desktop (sarà necessario in seguito per modificare i file del tuo sito Web).

Passaggio 4: creare un database

Hai solo un’altra cosa da fare.

Apri una nuova scheda del browser e digita il nome dell’host locale abilitato. Per esempio:

Localhost nel browser

Verrai indirizzato a una pagina di benvenuto per XAMPP:

Pagina di benvenuto di XAMPP

Per aggiungere un nuovo database, fai clic sul pulsante phpMyAdmin nell’angolo in alto a destra di questa pagina. phpMyAdmin si avvierà automaticamente:

phpMyAdmin

Prima di aggiungere WordPress al server locale, è necessario un database per esso. Vai alla scheda Database nella parte superiore della pagina.

Crea database

Dai un nome al tuo database (usa tutte le lettere minuscole e le sottolineature invece degli spazi). Quindi, aggiorna il menu a discesa da utf8 a Collation. Fai clic sul pulsante “Crea” quando hai finito.

Passaggio 5: Scarica WordPress

Per recuperare l’ultima versione di WordPress, vai su Sito Web WordPress.org. Fai clic su “Ottieni WordPress” nell’angolo in alto a destra della pagina:

Ottieni WordPress

Puoi scaricare il file zip dalla pagina successiva:

Scarica il software WordPress

Passaggio 6: aggiorna il file wp-config.php

Decomprimi i tuoi file WordPress e localizzali wp-config-sample.php.

File di WordPress

Questo file contiene informazioni chiave sul tuo sito Web WordPress ed è ciò che consente al software WordPress di memorizzare le informazioni nel database MariaDB (o MySQL) appena creato. Tuttavia, qui ci sono informazioni sui segnaposto che dobbiamo aggiornare.

Apri il file usando un editor di testo.

Atom wpconfig

È necessario modificare le seguenti righe:

Nome del database

Trova questa linea:

define ('DB_NAME', 'database_name_here');

Se non ricordi come hai chiamato il tuo database in phpMyAdmin, puoi trovarlo qui:

Nome del database

Quindi, sostituisci “database_name_here” con il nome del tuo database. Nel nostro esempio, la linea diventerebbe:

define ('DB_NAME', 'my_website');

Nome utente e password

Quindi, individuare queste due righe:

define ('DB_USER', 'username_here');

define ('DB_PASSWORD', 'password_here');

Sostituisci “username_here” con “root” e lascia “password_here” vuoto. Quindi, le righe dovrebbero ora leggere:

define ('DB_USER', 'root');

define ('DB_PASSWORD', '');

Al termine, salva il file e rinominalo come wp-config.php. Assicurati che sia all’interno della cartella del file WordPress originale.

Passaggio 7: installare WordPress sul Localhost

Per installare WordPress localmente, è necessario spostare i file scaricati (decompressi), incluso il nuovo file wp-config.php, nella cartella htdocs di XAMPP.

Lo troverai qui:

Directory file HTDOCS

Rinomina la cartella se desideri che venga chiamata in modo diverso da “wordpress”. Farà un nome di dominio temporaneo.

Per accedere alla tua nuova installazione di WordPress, vai all’indirizzo localhost originale che hai usato all’inizio, seguito dal nuovo nome della cartella di WordPress. Aggiungi “/ wp-admin /” alla fine.

Per esempio:

http: // localhost: 800 / mytestwebsite / wp-admin /

Vedrai quindi questa pagina di installazione:

Localhost wp-admin

Inserisci tutti i dettagli, inclusi nome utente e password dell’amministratore, e completa l’installazione. Quando hai finito, verrai portato qui:

Nuova installazione di WordPress

E questo è tutto. Ora hai installato correttamente WordPress localmente con XAMPP.

Per accedere al tuo sito locale in futuro, carica l’app XAMPP e “Avvia” il server locale. Quindi vai al tuo indirizzo web localhost e accedi nuovamente. (Quindi, assicurati di aggiungerlo ai segnalibri.)

Come installare WordPress Multisite su Localhost

Se vuoi testare le cose su a Rete multisito di WordPress, puoi farlo anche con XAMPP.

Passaggi 1-7: installa WordPress localmente

Per attivare il sito multiplo, devi prima completare i passaggi da 1 a 7.

Passaggio 8: attiva WordPress Multisite

Apri il wp-config.php file ancora una volta dalla cartella htdocs.

Trova la linea:

/ * Questo è tutto, smetti di modificare! Buona pubblicazione. * /

Appena sopra, inserisci la seguente stringa di attivazione Multisito:

define ('WP_ALLOW_MULTISITE', true);

Salva il file.

Esci dal tuo sito WordPress locale e accedi di nuovo. Vai su Strumenti> Impostazione rete.

Strumenti Impostazione rete

Come notato in precedenza, WordPress consente al Multisite di funzionare solo attraverso le porte di rete 80 o 443. Se inizialmente non hai configurato XAMPP attraverso una di quelle porte, va bene. Usa questa soluzione alternativa.

Vai alla cartella XAMPP e individua quanto segue:

/ (nome della cartella del tuo sito Web) /wp-admin/includes/network.php

All’interno di questo file, c’è una riga che dice:

if ((false! == $ has_ports &&! in_array ($ has_ports, array (': 80', ': 443')))) {

Questo è il motivo per cui potresti vedere un errore quando provi ad accedere a Network Setup in WordPress. Per risolvere questo problema, aggiungi la porta che hai utilizzato al codice. Per esempio:

if ((false! == $ has_ports &&! in_array ($ has_ports, array (': 80', ': 443', ': 8080')))) {

Salvare il file e tornare a Network Setup in WordPress.

Ti verrà chiesto di assegnare un nome alla tua rete di siti Web e designare un utente amministratore.

Crea una rete

Quindi, vedrai queste istruzioni:

Abilita la rete

Dovrai aggiornare i tuoi file wp-config.php e .htaccess. Se non riesci a trovare il file .htaccess, dovrai crearlo da zero. Apri l’editor di testo, inserisci lo snippet di codice e salvalo nella cartella.

Dopo aver salvato entrambi questi file, esci di nuovo da WordPress. Quando accedi di nuovo, vedrai che WordPress Multisite è stato installato localmente.

Nuova installazione multisito di WordPress

Incartare

Non è mai una buona idea costruire, sperimentare o risolvere i problemi su un’installazione di WordPress live.

Nei casi in cui il lavoro svolto deve essere trasferito su un sito live, ha più senso utilizzare un server di gestione temporanea o un sottodominio. Tuttavia, se stai testando nuove funzionalità, tecniche di progettazione o strumenti, lavorare a livello locale è un’idea migliore. (È anche più economico.)

Grazie a XAMPP, bastano 7 passaggi e non più di 15 minuti per installare WordPress localmente.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map