Aumenta la velocità del tuo sito con HTTP / 2

Aumenta la velocità del tuo sito con HTTP / 2

Nel web moderno, ogni millisecondo delle prestazioni del tuo sito conta. Dipende dalla struttura del tuo sito Web, ma dai test eseguiti da CloudFlare e LoadImpact, il tuo sito può beneficiare dal 20% al 200% + aumento della velocità dal passaggio al nuovo protocollo HTTP / 2. Questo test illustra la differenza di velocità durante il caricamento di una pagina con più richieste.


HTTP / 2 è un protocollo binario che utilizza una sola connessione per server. Offre prestazioni TLS più veloci, supporta una maggiore sicurezza e semplifica le app Web. È un’ottima soluzione per la maggior parte dei siti e CMS come WordPress. Se vuoi velocizzare ulteriormente il tuo sito, abbiamo altri 33 suggerimenti qui.

Desideri non beneficio da HTTP / 2 se l’app Web serve principalmente file scaricabili di grandi dimensioni o flussi multimediali. In questo caso, probabilmente non vuoi TLS e il multiplexing non offre alcun vantaggio quando è in uso un solo stream.

Un’introduzione a HTTP / 2

HTTP / 2 è una revisione importante del tradizionale framework di trasmissione dati Web HTTP / 1.1, che ha servito fedelmente il World Wide Web per quindici anni come metodo principale per caricare le risorse Web tramite connessioni TCP.

Piuttosto che una riscrittura approfondita del protocollo HTTP / 2 è invece una reespressione del codice HTTP e utilizza gli stessi metodi, codici di stato e semantica del linguaggio per affrontare le sfide affrontate dal framework HTTP legacy oggi. In primo luogo, HTTP / 2 cerca di ridurre la latenza di carico nelle pagine Web aumentando il numero di richieste in sospeso che una pagina può fare senza ricorrere a “hack” come la condivisione del dominio, la concatenazione e lo sprint.

A cosa serve HTTP / 2 e perché usarlo?

Sviluppato dal gruppo di lavoro HTTP della Task Force di ingegneria di Internet, HTTP / 2 si basa su un precedente protocollo SPDY sviluppato da Google e utilizzato per risolvere i crescenti problemi di costo nell’utilizzo dei dati del proprio centro di rete ed è composto da due specifiche: vale a dire il protocollo Hypertext Transfer v. 2 e il formato di compressione dell’intestazione HPACK.

In particolare, la compressione delle intestazioni riduce notevolmente il numero di round trip necessari per caricare completamente i dati; questo è particolarmente utile per i client mobili, in cui in genere vedrai una latenza di andata e ritorno di alcune centinaia di millisecondi. Il framework SPDY / 2 è stato selezionato come base per il nuovo sistema e, poiché l’implementazione di HTTP / 2, Google ha elaborato piani per rimuovere il supporto SPDY a favore dei protocolli nuovi e migliorati.

In definitiva, migliorando le tue prestazioni di hosting.

Come funziona

HTTP / 2 utilizza protocolli binari rispetto a quelli testuali dei framework HTTP / 1.x, poiché questi protocolli sono più compatti e più facili da analizzare “sul filo”.

Sui disegni più vecchi, c’erano quattro modi per una pagina di analizzare un messaggio di linea; nel nuovo framework, questo è stato ridotto a una sola chiamata. Oltre a questo, il inclusione del supporto multiplex completo significa che i problemi di blocco dei protocolli legacy sono stati eliminati, consentendo a più di una richiesta e messaggio di risposta di essere “in volo” su una singola connessione TCP in qualsiasi momento.

HTTP2

(fonte immagine Nginx)

Ciò è importante poiché HTTP / 2 consente ancora solo una connessione TCP, in parte a causa del fatto che la maggior parte delle pagine Web moderne utilizza più origini. Avere connessioni multiple da vari punti di origine aumenta l’utilizzo delle risorse di rete del browser oltre ciò che è ragionevole, quindi HTTP / 2 utilizza invece la spinta del server e la compressione dell’intestazione per massimizzare il trasferimento e l’efficienza dei dati.

Le applicazioni non browser, ancor più, quelle efficienti dal punto di vista dei pacchetti come VoIP, dovrebbero anche essere in grado di utilizzare le connessioni HTTP / 2.x a condizione che stiano già utilizzando HTTP. Ciononostante, HTTP / 2 è stato finora ottimizzato principalmente per l’utilizzo del browser, in quanto costituisce l’utilizzo principale del framework.

Sicurezza online con HTTP / 2

Finora il gruppo di lavoro HTTP non ha richiesto l’uso di metodi di crittografia come Transport Layer Security (TLS); nonostante ciò, hanno definito un profilo TLS che include una blacklist della suite di crittografia e attualmente nessun browser supporta HTTP / 2 in uno stato non crittografato. I browser che attualmente supportano i protocolli HTTP / 2 includono Microsoft Edge, Safari, Firefox e Chrome.

Schermata 2017 7 17 Posso usare le tabelle di supporto per HTML5 CSS3 ecc

Tali statistiche di supporto sono relative a luglio 2017. Per uno stato più attuale è possibile controllare fonte qui.

Implementazione dei nuovi protocolli

Per la maggior parte, HTTP / 2 può essere implementato senza il supporto HTTP / 1.x precedente. Se non si implementano gli identificatori HTTP 1.1 Application Protocol Layer Negootiation (ALPN), è anche possibile il supporto della crittografia TLS. Per HTTP / 2 su TCP, tuttavia, dovrai elaborare un aggiornamento da HTTP / 1.1.

Oltre all’assenza di un requisito di crittografia, HTTP / 2 ha un paio di punti deboli. I cookie non sono stati migliorati molto su HTTP / 1 e, nonostante la loro natura relativamente innocua, i cookie possono ancora essere tecnicamente utilizzati dagli hacker per ottenere l’accesso ai tuoi sistemi privati.

Come e quando passare

Iniziare con HTTP / 2 non è troppo difficile dal lato client, tutto quello che devi fare è assicurarti che il tuo browser sia aggiornato, poiché la maggior parte dei client principali supporta i nuovi protocolli.

Sul lato server, tuttavia, c’è un po ‘di più in giro. Dovrai prepararti ad allontanarti dagli sprite di immagini, ridurre la quantità di concatenazione CSS e Java sulle tue pagine e preparare i tuoi frammenti di dominio per la coalescenza tramite HTTP / 2.

Per fare questo, devi assicurarti che entrambi gli URL condivisi abbiano i certificati TLS richiesti. Se non hai il controllo diretto sui server su cui sono distribuite le loro pagine, è probabilmente meglio attendere fino a quando non sai che i tuoi server sono aggiornati.

Verifica con il tuo host

Infine, parla con il tuo Hosting WordPress provider o amministratore del server per verificare se sei pronto per HTTP / 2.

Dopo aver verificato che l’infrastruttura è presente, implementa i nuovi protocolli man mano che i tuoi visitatori ne trarranno il massimo vantaggio statisticamente. Se non riesci a contattare l’host del tuo server, ci sono strumenti open source disponibili online che puoi utilizzare per testare lo stato del tuo server in questo modo strumento da KeyCDN.

Assicurati di seguirci su top5hosting per ulteriori ottimi consigli su come ottimizzare i tuoi progetti e se hai altre domande sul protocollo HTTP / 2 controlla il FAQ su Github.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map